lunedì 16 aprile 2012

[da Messaggero.it] Io c'ero... :D



ROMA - Un migliaio di persone hanno gremito sin dalle prime luci dell’alba la hall dell’Hotel OP, in viale Oceano Pacifico a Roma, zona Eur. Alcuni hanno dormito in sacchi a pelo di fortuna, arrivando di notte dalla Puglia, dall’Emilia Romagna, dal Friuli. Nessun concorso medico stavolta, né l’apertura di un nuovo megastore. In palio, semplicemente, l’ambita selezione per la seconda edizione del talent-show tra i più seguiti della tv italiana, Master Chef.

Lunghe file per partecipare al provino. Appuntamento per tutti alle 8 in punto, con l’invito da parte della redazione di Magnolia (la proprietaria del format e produttrice della trasmissione per Sky) ad arrivare il «prima possibile», per accaparrarsi il numeretto e poter essere selezionati in tempi brevi.

Gli aspiranti: casalinghe, disoccupati, camerieri. Tempi d’attesa, in realtà, comprensibilmente molto lunghi, per via delle centinaia di persone presenti, per lo più casalinghe del Centro Italia, ma anche molti studenti universitari, disoccupati e qualche cameriere o aiutante cuoco che vorrebbero compiere il salto di qualità.

La prova: un piatto da chef. Ai provinati, che dovranno affrontare, qualora scelti, altre due selezioni a Milano, era stato chiesto di portare un piatto già pronto cucinato evidentemente la sera prima (o al mattino prestissimo), potendo utilizzare in loco soltanto un forno a microonde. Una prova ritenuta da molti concorrenti non attendibile, per via dell’alterazione del gusto di un cibo precotto rispetto ad uno cucinato espresso. E chi lo dice poi che quel piatto non sia stato realizzato da qualcun altro?

La giuria. A giudicare il nuovo Master Chef c’erano i tre tenori della cucina (televisiva) italiana, i giudici amati e odiati per la loro severità, Bruno Barbieri (il buono), Carlo Cracco (il bello), Joe Bastianich (il cattivo). Le selezioni proseguiranno nei mesi di maggio e giugno riprese dalle telecamere di Sky Uno e Cielo. L’ampio backstage andrà in onda subito dopo l’estate, appetitoso prequel dell’attesa seconda stagione di Master Chef Italia.

*****

A bocce ferme ne parlerò...

domenica 15 aprile 2012

Con due deca


Ieri sera sono rientrato tardi dal lavoro e mentre giravo per il web e stavo su facebook la radio era, come sempre lo è a casa mia, accesa.

Lo speaker parla di una iniziativa che da qualche giorno spopola, una raccolta di cover degli 883, gruppo che seguo da sempre, fatta da gruppi indipendenti per festeggiare i 20 anni d'attività.

Cercando informazioni su internet capisco la grandezza dell'iniziativa e sentendola mi stupisco per la spontaneità e la freschezza dell'operazione non commerciale, la raccolta è disponibile gratuitamente, con la benedizione del buon Pezzali, presso il sito di rock.it

L'esperienza musicale è variegata ed ha ottime idee, traspare la voglia di fare di questi artisti e l'amore per un progetto bivalente per approfondire la conoscenza tanto dei brani della band quanto degli artisti interpreti.

Senza infilarmi in una lunga analisi del lavoro svolto vi invito a conoscere e far conoscere questo progetto, piccolo esempio di come si possano passare le canzoni ai testimoni senza per forza sfociare nell'operazione atte a riempirci per forza le saccoccie.

Godetene… ;)

sabato 7 aprile 2012

Better that Ezra - ‪Circle of friends‬



… but you're makin' amends, through your circle of friends
and you're trying to fit me to their mold...

domenica 1 aprile 2012

[April's fool] Google Maps 8-bit


Oggi è il primo d'Aprile.

Da anni in questo giorno fioccano scherzi tecnologici dai più disparati sviluppatori.

Google ha fatto una vera genialata quest'anno, non solo pubblicizzando un prodotto inesistente (anche se possedendo ancora un NES lo desidererei), ma anche rendendolo disponibile a tutti sul proprio portale.

Così mi sono divertito a trovare i posti che sono stati più o meno legati alla mia vita.

Anche se non tutti erano disponibili rivederne alcuni mi ha seriamente emozionato.

Fra tutti la casa della prima ragazza che ho avuto, la quale quando avevo appena compiuto 24 anni mi disse che, nella vita, arrivati a quell'età si aveva fatto tutto ed il prossimo passo sarebbe stato sposarsi e mettere su famiglia… non ho nessun rimpianto per le mie scelta, ma sarei curioso di sapere cosa sarebbe successo in caso lo avessi fatto… magari ora vivrei in Romagna (stavo in effetti vedendo quanto fosse possibile trovare lavoro lì nel mio ambito) ed avrei una figlia che già va alle medie… chi potrebbe saperlo… :D

In coda metto il geniale filmato di presentazione: