mercoledì 28 ottobre 2009

domenica 25 ottobre 2009

Avenue Q

In America le strade spesso e volentieri si identificano con le lettere, partendo dal centro città verso la periferia, quindi una Via Q potete comprendere che posto occupi.

In questa strada si ambienta la storia di questo musical giunto finalmente in Italia da Broadway, che non sono riuscito a vedere quando ero lì e che ho finalmente gustato nel suo adattamento nostrano.

Lo spettacolo, perché solo così lo si può chiamare, prende spunto da molti aspetti della vita di tutti i giorni e riesce a stupire, parlando in modo incredibilmente esplicito, di diversi aspetti scomodi della nostra società, come razzismo, omosessualità, sesso, lavoro e vita sociale.

Non sono un esperto di musical a teatro, è il secondo che vedo, ma devo dire che questo è un prodotto veramente ben realizzato, molto coraggioso e coinvolgente, tanto che se non fosse per un finale rincuorante ad un certo punto mi stava prendendo veramente a male. Il lavoro svolto è incredibile, gli attori sembrano infaticabili, l'orchestra è ottima e il tutto funziona in maniera esemplare.

Sono veramente felice di averlo visto, pur essendo sicuro che una tale libertà d'espressione non riuscirà ad ottenere lo spazio che merita in una società come la nostra che addita una rappresentazione con marionette come adatta esclusivamente ad un pubblico di bambini, cosa che questa non è tanto nelle situazioni e quanto nel linguaggio, che risulta molto adulto ed efficace.

Che dire se non consigliare a tutti di recarsi per una volta a teatro?

Beh, nulla... :)

sabato 24 ottobre 2009

UP e Bastardi Senza Gloria.

Riassumo in un solo post gli ultimi film che ho visto, altrimenti se rimando non ne parlo più.

Up è l'esempio di come Pixar riesca con ogni sua pellicola a dimostrare chi nel mondo cinematografico sappia fare veri film d'animazione dando allo stesso il ruolo che è giusto che ricopra, cioè quello di semplice e puro mezzo con il quale esprimere emozioni, estraniandosi dal genere stesso e portando sullo schermo storie che riescono a scaturire sentimenti sinceri e profondi, come qualsiasi altro film degno di questo nome dovrebbe fare. La storia è, nei limiti di alcuni passaggi scontati, appassionante ed allo stesso tempo divertente, inizialmente commovente ed in alcuni momenti molto coraggiosa. Il tutto viene poi condito da un umorismo raffinato ed intelligente che sa far ridere al solo ricordo. Insomma un film da vedere lasciandosi andare allo stesso.

Bastardi Senza Gloria è la prova che Tarantino finalmente ha imparato a fare cinema. Chi mi conosce sa che non apprezzo ogni lavoro di questo regista e quanto sono critico sugli stessi, però devo ammettere che, trascurando un paio di episodi, il film ha un buon ritmo, una buona trama ed una storia che, se pur semplice, è stata dipanata in modo coinvolgente ed interessante, oltretutto per una volta cronologicamente. Ci sono lunghe scene di dialogo, fortunatamente lasciate in lingua, e di tensione dove lo spettatore gusta l'attesa di ciò che, inevitabilmente o meno, deve arrivare. Alcuni passaggi non scontati poi riescono a stupire il tanto che basta chi si aspetta una nuova pellicola tarantiniana. Insomma un bel filmone da godere.

Insomma andate al cinema. :)

venerdì 23 ottobre 2009

venerdì 16 ottobre 2009

[iPod Shuffle 2g] Musica leggera...

L'oggetto in questione mi ha sempre incuriosito sin dalla sua prima incarnazione, ma molte cose mi fermavano dal prenderlo, prime fra tutte lo spazio a disposizione e la mancata possibilità di poter costruire una singola playlist, trovandolo però ad un prezzo vantaggioso sull'apple store l'ho acquistato.

Provandolo sono rimasto dapprima deluso, ma ho continuato ad usarlo ed al momento è diventato il lettore che ascolto di più fra i due che posseggo, l'altro e' un iPod Classic la 120 gb.

Alla fine c'ho messo oltre un centinaio di brani e uso l'opzione di sentirli in ordine casuale, devo dire che così c'è una scelta abbastanza varia e godibile, in più, cosa non da poco, le dimensioni ed il peso ridotto dell'apparecchio garantiscono una portabilità comodamente estrema.

Insomma, c'ho messo qualche giorno ad abituarmi alla cosa, ma alla fine questo iPod l'ho promosso a pieni voti.

domenica 11 ottobre 2009

Ehi, ci sono...


Il nuovo lavoro mi sta' assorbendo totalmente e, anche per il fatto che lì ho un accesso ad internet molto limitato, sto effettivamente trascurando il blog, ma non preoccupatevi va tutto bene e pur avendo argomenti non riesco a trattarli.

Ci sentiamo il prima possibile comunque, intanto statemi bene che io ci provo. :)

Abbaci.

martedì 6 ottobre 2009

sabato 3 ottobre 2009

Sant'Oro o non Sant'Oro?

Non ho mai seguito assiduamente le trasmissioni di Santoro, diciamo che lo faccio quando posso da quando qualche mese a questa parte.

Il problema secondo me fondamentale di tutto il subbuglio che esce fuori, soprattutto ultimamente, da queste serate di botta e risposta sono degli assurdi e pericolosi autogol di tutte le persone rappresentanti o simpatizzanti dell'opposizione, portandomi troppo spesso a dare ragione logica ai rappresententi dell'altra parte politica.

Pur avendo buoni argomenti di discussione essi vengono troppo spesso offuscati da testimonianze arrabattate che non tengono conto del quadro d'insieme, trasformando il tutto in un'immensa litigata inutile.

Se è vero che vengono affrontati argomenti che hanno poco spazio nel resto della tv italiana non si riesce, sempre a mio parere, ad arrivare a qualcosa di concreto, tenendo comunque conto che spesso e volentieri chi guarda tale trasmissione ha un orientamento politico ben definito.

Boh, sinceramente non capisco neanche se serva una cosa del genere...

Vedremo cosa succederà in seguito.