mercoledì 29 aprile 2009

Europee...

Sincamente non so che fare, so chi probabilmente voterò, però sarà l’ennesimo tapparsi il naso e tirare lo sciacquone. Se alle scorse politiche un minimo potevo crederci stavolta devo fare i conti con la realtà ed ammettere che l’unica speranza che posso avere è che la panatura sia di sola sabbia.

Fate il vostro dovere e andate, non lasciatevi ammaliare dall’idea del mare e che Dio ce la manni bona.

lunedì 27 aprile 2009

mercoledì 22 aprile 2009

Cari fumatori diciamocelo...

… del resto del mondo non ve ne frega proprio un cazzo.

Se vi fregasse qualcosa non ammorbereste noi godendo il vostro problema dove non è consentito, riuscireste ad attendere fino all’uscita della metro per accendere quel cilindro cartaceo, evitereste la sacra boccata mentre evacuate in un bagni pubblici. E non venitemi a dire di non fare ti tutte le erbe un fascio che ormai stà storia l'ho sentita troppe volte.

La realtà è che vorreste essere rispettati, ma il rispetto non sapete neanche dove stà di casa. Se io mi bevo una birra non impatto sulla vita di nessuno, se un imbecille me fuma addosso invece si. Le inesistenti volte che mi fumo una sigaretta stò attento a dove sono e se è consentito o se do fastidio a qualcuno.

Cortesemente quindi smettete di sentirvi delle vittime e prendete coscienza di ciò che siete, pensando che la definizione di sigaretta è oggetto cilindrico con una brace ad un’estremità ed un coglione dall’altra.

Grazie.

lunedì 20 aprile 2009

Regina a Bracciano.





Sabato scorso mi sono trovato piacevolmente a pranzo in quel di Regina, nota osteria a Bracciano, insieme all’amico Tiziano.

Regina è uno di quei posti proprio tipici dove con pochi euro mangi molto e bene, se sai che piatti scegliere. L’ambiente è oltre il familiare, sei a casa di Regina e ci sono regole precise da osservare, come non fare troppo casino o non esagerare, pena l’ira di Regina stessa con tanta di cazziata quando serve.

In un’altra occasione già ci eravamo contraddistinti ed eravamo arrivati a spendere quasi 20 euro a testa, ma pochi giorni fa abbiamo messo l’ennesimo record. L’iniziativa era stata fissata ormai mesi fa, ci saremmo posti il budget di 30 euro, forse il record mondiale pro capite.

Abbiamo iniziato con un antipasto di affettati, proseguendo con fettuccine panne e salsiccia, tre porzioni di fettine panate in due, cicoria ripassata, poi altri due secondi, io saltimbocca e pesce per Tiziano, altri due contorni, tiramisù per me, macedonia, caffè e fernet, due litri di vino ed un’acqua.

27.5 euro a testa, morte per entrambi.

Il pomeriggio è proseguito con la visione de Scontro fra Titani mentre ci si rotolava sdraiati ognuno su un divano.

Bella esperienza, grande regina e digiuno completo ieri.

Per chi non conosce il posto che lo provi, ammirando le foto rubate qui sopra, fra cui lo storico menù in lire.

martedì 14 aprile 2009

Oggi a me, domani a me...

Dopo lo scandalo de La Ragazza Del Lago, vincitore tra l'altro del premio per i migliori effetti speciali visivi e del quale ancora non si capisce quanti soldi nostri, vedi questo post, ci hanno tolto, quest'anno vorrebbero farci parlare di questi altri due... non mi viene un termine adeguato, che si andranno a contendere troppi, comunque troppi, David di Donatello.

Penso sinceramente, povero Donatello... nella sua tomba altro che rivoltarsi, c'è na festa ogni sera che Dio passa in terra... :(

Spero solo che pochi si facciano prendere per i fondelli e che, come ormai faccio da tempo, si astengano dal vedere questo cinema italiano al cinema, pagando un biglietto già pagato.

Oltretutto avete notato chi è il protagonista, seppur ottimo attore secondo me, di tutti i film presi in considerazione? Beh, notatelo e rifletteteci...

Torno a cagare a spruzzo, apprendendo or ora che uscirà presto un nuovo film di Moccia...

lunedì 13 aprile 2009

Dono inestimabile.

Oggi sono andato a casa di mia sorella per festeggiare pasquetta con le mie, mi riferisco io a loro quando parlo con le persone, sarebbe i miei, ma essendo tutte donne mi piace usare il femminile. C'era mia sorella appunto, l'uomo, mia madre e due mie zie. Il pranzo si e' svolto tranquillo fra tavole rotonde varie che ci permettiamo di aizzare ogni volta che pranziamo insieme. :D

Spumante, dolce e poi mia zia Margaret dice che ha una cosa per me.

Mi da un pacco grande e pesante, all'interno ci trovo un vero e proprio scrigno in pelle ed una lettera. La lettera dice che questo dono raccoglie le foto, negativi compresi, che mio zio, mancato pochi mesi fa, aveva fatto durante un suo importante viaggio in Cina esattamente trent'anni fa, di cui io ho pochi ricordi, sò che c'è stato, ma non ho memorie chiare se non i panda in ceramica coi quali mi ricordo giocavo da bambino.

Decine di raccoglitori, centinaia di foto...

Apro il primo porta foto, sfoglio immagini che non conosco, persone cinesi, sguardi, paesaggi, il tutto con una grana anni 70, immagine di cose nostalgiche in modo positivo... alla terza mi commuovo, mi fermo, trattengo le lacrime e metto da parte tutto.

Mia madre e mia zia parlano, io faccio il vago e cerco di non pensare al tesoro che mi e' stato donato. Non sono solo foto, è parte della vita di una persona a me cara, è una cosa importante, non ero pronto a ricevere una cosa tanto preziosa, non me lo aspettavo, ma ho la fortuna di avere vicino qualcuno che ci ha pensato al posto mio.

Non sò bene quando e quanto ci metterò a trovare la forza di immergermi in questa avventura, probabilmente non la capirò più di tanto e, come in altre occasioni, non potrò parlarne con la persona che può illustrarmi quelle immagini, ma col cuore in gola riuscirò a captare quando poco potrò e sarà un patrimonio comunque immenso.

Mentre tornavo speravo di riuscire a fare una cosa del genere per una persona vicina, ma probabilmente è anche importante fare quello che si sente, poi il resto succede da se... e mi manca la mia piccola esperienza negli States...

Grazie zio e grazie zia, cercherò di meritarmelo.

... io qui ci sono nato...

Oggi rientrando ho visto davanti al mio portone un nucleo familiare. Pensando fossero acquirenti di un appartamento alla domanda del più anziano del gruppo sul mio eventuale ingresso nel portone ho risposto "... si e allora?" ricevendo un "... nulla, perchè io qui ci sono nato..." da quella persona così semplice che sembrava avere l'entusiasmo di un bambino.

Si è presentato e mi ha presentato gli altri, figli ed un nipote, ed ha cominciato a parlare del palazzo, ha detto che sul lato destro c'era un'osteria, che c'era la fontana ed il pavimento era lo stesso, poi entrando nel cortile ha indicato una finestra dicendo che lui era nato li'.
Mi ha fatto nomi ed ha raccontato un paio di aneddoti sul palazzo, chiedendomi da quanto ci abitavo. Io gli ho detto che ho le chiavi della terrazza e che se voleva gli facevo strada, ma ha rifiutato.

La cosa mi ha fatto molta tenerezza e mi ha arricchito dentro per la sua semplicità, oltretutto immaginare una cosa del genere per una persona alla fine giovane come me è assurdo, una Roma di metà novecento in una costruzione che, probabilmente ultimata da poco, aveva il fascino di un tempo, che se pur mantenuto ora risente degli anni trascorsi.

Forse è solo per poter far rivivere questo piccolo ricordo a questa persona che ho scelto proprio questa casa, chi può dirlo?

Un bacio.

giovedì 9 aprile 2009

martedì 7 aprile 2009

Non sò che fare...

Un'altra scossa ha fatto tremare a lungo la mia vecchia casetta.

Pare minima rispetto a quella dell'Abruzzo, ma sinceramente non sò se togliermi le scarpe o restare pronto... pensavo anche di preparare una borsa con qualcosa in casi estremi... ogni minimo rumore mi fa innervosire e fra poco volente o nolente crollerò dal sonno...

Speriamo bene... :(

lunedì 6 aprile 2009

John Lennon è vivo!

Risveglio cataclismico...

Pochi minuti fa Roma ha tremato per troppi secondi.

Stavo dormendo e non capivo che succedeva, sò solo che mi ha svegliato un forte tremolio pesantemente prolungato.

In mente qualsiasi cosa e molta paura, incapacità di decidere e di fare ragionamenti su cosa fare, sperando solo che la scossa finisca il prima possibile e di non riportare conseguenze, anche perchè quando succede una cosa del genere ci si può fare proprio poco... :(

Vorrei telefonare al mondo per capire se va tutto bene, ma sono quasi le 4 e sarebbe un allarmismo inutile.

Comunque io sto' bene, anche se non sò se riuscirò a riprendere sonno stanotte. :)

Un bacio.

mercoledì 1 aprile 2009

Cocktails from fear

Fino a qualche mese fa dove si finiva quando si facevano le ore piccole? Quando la serata era andata come era andata o solo quando si aveva troppo poco sonno per ritirarsi nelle coltri casalinghe? Esatto, da Cocktail from fear.

Parlo al passato perché è ormai ufficiale che uno dei posti più assurdi e frequentati, almeno da me, nelle notti estive dopo una lunga pausa estiva ha chiuso ufficialmente i battenti, ne ho avuto conferma dal vecchio proprietario.

Un vero peccato perché fra ubriacature moleste e non alla fine era uno dei punti di riferimento che c’erano, dove potevi incontrare gente sconosciuta che conoscevi da sempre, dove potevi cazzeggiare con commensali dal dubbio sesso e gustare uno dei migliori Martini della capitale mentre parlavi di videogiochi e boiate col buon Frank, cercando spesso la mattina seguente di capire come eri tornato a casa. :)

Un abbraccio a tutte le persone che lo conoscono e che lo rimpiangono, pace.

Panorama lavorativo...

... il mio... :)

Sonnino

Se qualcuno di voi è mai capitato in questo negozio di via del porto fluviale sa bene di cosa parlo, per gli altri si immagino un negozietto di cianfrusaglie varie nel quale magari neanche entreresti gonfio però di interessanti oggetti inguardabili. Ciliegina sulla torta è una via che se non la conosci non la vedi che conduce, dopo due rampe di scale, ad un immenso spazio pieno di attrezzature da camping, da gazebo, cani di porcellana a grandezza naturale ed uno spazio importante dedicato ai giocattoli. Lì si può trovare realmente di tutto, come testimonia la foto, ed i prezzi sono accettabili, il che lo fa diventare una tappa fissa quando il disgusto di tutti i giorni ci assale e vogliamo un premio, un pò come quando eravamo malati da piccoli. Non vi dico poi i lego che ha. :)

Spero chiunque abbia riconosciuto i cimeli e gli intrusi in foto, per gli altri li rimando al filmato seguente.

Bella.

Aho, me sposo de 1° aprile...

... secondo quanto dicono qui.

Grazie ale e grazie a tutti. :)