lunedì 29 dicembre 2008

Esperienza diretta...

Negli ultimi mesi stò avendo più problemi del solito nel relazionarmi con le persone. In particolare una delle cose che proprio non tollero più è il fatto che ci sono sempre troppo spesso persone che parlano per esperienza indiretta.

Sempre più spesso ci si permette di chiacchierare tanto per e di esprimere giudizi su cose che si conoscono solo superficialmente. Aver letto qualcosa su un argomento o una città non rende esperti della cosa, aver sentito giudizi di altri su un argomento non da un esperienza e può dare solo una vaga idea personale di un evento.

Credo fortemente nell'esperienza personale e nel fatto che ai miei occhi qualsiasi cosa è diversa da come viene vista da un altro, che quindi non posso prendere per buono ciò che mi dicono e sbandierarlo come mia verità. Spesso non si è abbastanza umili da ammettere che magari si è ignoranti, ma non bisogna per forza farsene una colpa, non si può sapere tutto, ma si deve accettare ciò che si è e ciò che si sa, rispettando anche chi non vuole discutere con chi non sa o sa male.

Un bacio.

giovedì 25 dicembre 2008

Il miei regali. :D


Appello personale...

Smettiamo di riempire le tasche dei gestori telefonici con messaggi fotocopiati a gente che non sentiamo da lustri e telefoniamo a quelli a cui teniamo davvero?

Grazie. ;)

mercoledì 24 dicembre 2008

Potrei essere banale...

Stamattina mi sveglia il postino perchè, dopo mesi di attesa, proprio oggi arriva il mio regalo a me stesso. La cosa mi ha preso bene. :)

In più un paio di mail interessanti e qualche cosa dal Mulo hanno condito il tutto.

Più tardi arriva anche mia madre e staremo tranquillamente da me.

Insomma, arriva natale e pare non me prenda così male.

Baci. :D

lunedì 22 dicembre 2008

Le vite degli altri...

Ci sono volte in cui mi viene la curiosità di sapere cosa le persone dicano di me quando non sono presente.
Probabilmente dicono cose che in faccia non mi direbbero, fanno commenti più pesanti sulle mie abitudini o su mie decisioni.
Non dico che io magari non lo faccio, però non capisco io stesso a cosa serva. In oltre se la persona non è presente non può chiarire nulla, perchè solo lui può sapere i motivi di ciò di cui si parla.
Oltretutto non capisco perchè sprecare tempo a parlare delle vite degli altri al posto di pensare a vivere la propria.
Insomma, stringiamo rapporti con le persone, pensiamo di conoscerle, ma purtroppo non ci sforziamo e troppo spesso pensiamo che una persona sia quella che immaginiamo senza sforzarci a conoscerla davvero, cosa che comunque è impossibile.

Bah...

domenica 21 dicembre 2008

venerdì 19 dicembre 2008

Riunione di ruolo...

Stasera cena con i compagni di avventure nel più importante periodo di Dungeons & Dragons della mia vita... e spero si bissi al più presto... :D

giovedì 18 dicembre 2008

Falsi valori...

Purtroppo nell'ultimo periodo mi stò sempre più rendendo conto come nel mondo odierno, o almeno in quello che mi circonda, le persone diano importanza a dei valori effimeri, spesso anche giudicando il prossimo con tali parametri.

Vedo troppo spesso che si da troppa importanza all'avere, all'accumulare, al sostituire beni praticamente nuovi e perfettamente funzionanti con beni nuovi che spesso hanno le stesse caratteristiche. Si da troppa importanza a cose come la televisione o il calcio, che andrebbe preso per quello che sono, cioè intrattenimento, e sembra che chi non segue cose del genere si fuori dal mondo.

C'è chi pensa che avere centinaia di amici su Facebook sia una cosa molto positiva quando in realtà è solo una presa per il culo di qualche multinazionale, o chi si fa le pippe cercando di capire quale console sia la più potente al momento.

Non dico di non essere un accumulatore di beni anche io o di non seguire passioni apparentemente inutili, quello che dico è solamente che riesco a percepire che sono boiate e che non è possibile che ci sia solo quello nella vita e che i veri problemi e le vere discussioni vanno fatte su cose più importanti, provando quasi pena per chi si rovina la vita su questi argomenti.

Quando lavoravo a esempio mi ricordo che quando la macchinetta del caffè non dava la palettina per girare lo zucchero molti si incazzavano, spesso gli chiedevo se secondo loro anche le persone delle torri gemelle la mattina dell'11 settembre hanno subito lo stesso "danno" e si sono incazzate, subendo poi cose molto più gravi ed importanti.

Mi piacerebbe solo che si desse la giusta importanza ed il giusto peso alle cose e che si affrontassero le cazzate per quello che sono, cazzate.

Un bacione.

domenica 14 dicembre 2008

Essere dementi...

Oggi volevo scrivere un post sulla mia barba ormai lunga e sul mio troppo spesso giocare a Guitar Hero negli ultimi giorni.

Volevo allegarci una foto cretina, così ho preso la fida macchinetta fotografica, che mi ha accompagnato nei viaggi in Usa e ho cominciato a fate foto cretine.

Appoggio male la macchinetta sul mobile, troppo in pizzo, la macchinetta cade come una fetta di pane e nutella sulla nutelle, quindi sull'obiettivo.

Inutile l'apertura della stessa per capire se era possibile riparare il danno, il motorino dell'obiettivo non va, sforza, fa rumore, ma non funziona.

La ricomprerò sicuramente, ma in questo periodo non ci voleva, e comunque questa (la foto è fatta col cellulare) mi mancherà... :)

mercoledì 3 dicembre 2008

Sfondo una porta aperta...

Sono giorni che proprio non ho voglia di far nulla.
Rimando bollette da pagare, cose da fare, e una febbre con mal di gola mi ha inchiodato a casa finendo le poche provviste che avevo... domani mi toccherà scendere per forza...

Ho la sensazione che dovrei fare qualcosa, ho un pensiero latente che mi dice che non potrà continuare e temo di non saper poi affrontare la cosa... ma i giorni volano diventando settimane.

Vorrei solo riuscire a capirci qualcosa, ma al momento è questo il mio stato.

Un bacio.