mercoledì 26 novembre 2008

Eriadan...

Ne è passata di acqua sotto ai ponti da quando seguo assiduamente questa striscia gratuita.

Devo dire che la trovo sempre divertente ed interessante, il tutto condito con quella sagacia che sa di vita vissuta e da uno humor troppo spesso degno di quell'umorismo inglese che adoro. I disegni poi hanno un proprio stile imparegiabile.

Ringrazio pubblicamente l'autore per i doni che spesso pubblica.

Godetevi queste piccole perle.

lunedì 24 novembre 2008

martedì 11 novembre 2008

Corte giornate interminabili...

Sono giorni che sono fiacco, fra uno stomaco in subbuglio e una febbre latente che mi inchioda sempre troppo al letto.
Giorni tranquilli nei quali proprio non ho voglia di far nulla e, per fortuna, posso permettermelo.
Venerdì mi concederò una piccola trasferta triestina per il film e spero di essermi ripreso per allora se no tutto sarà più difficile, ma lo farò comunque.

Il tutto è condito dalla nostalgia di Las Vegas che continua a non passare... :/

Per il resto tutto al solito, baci belli. :D

venerdì 7 novembre 2008

mercoledì 5 novembre 2008

lunedì 3 novembre 2008

Anni sabbatici...

In questo giorni non faccio che pensare a questo periodo della mia vita, a come è tranquillo e a come ho pochi pensieri...

D'altro canto penso anche che non potrà durare in eterno se non cambia qualcosa e sono finalmente giunto alla decisione che, pur continuando a lavorare per un cambiamento radicale, se esso non arrivasse per una determinata data allora tornerò a trovarmi un lavoro giornaliero in attesa della svolta...

Non è molto forse, ma almeno è una presa di coscienza... :D

domenica 2 novembre 2008

La febbre del sabato sera...

Ah, bei tempi quando il sabato si andava a ballare la Disco in quei locali sfarzosi... peccato che quello che mi e' successo sia altro.

Stasera, dopo anni, ho avuto la febbre, 38 quando l'ho misurata, sicuro e' salita dormendo. Sono stato proprio male, neanche mi ricordavo questa sensazione. Era come pensare a tutto e non pensare a nulla, era come vivere e morire tutto insieme, ma lo sapevo che sarebbe andato così, alla fine o stò bene o deliro, è così forse da sempre. Ad un certo punto volevo addirittura fare testamento... :D

Non ho voluto chiamare nessuno, anche se questo mi ha fatto pensare al fatto che poi vivere solo non è poi stà grande libertà.

Ora stò meglio e vediamo come starò domani, sperando di aver passato ormai la fase più pesante.

Un bacio.

sabato 1 novembre 2008