lunedì 14 aprile 2008

Crederci per una volta...

Ieri sono andato a votare.
Non ho mai seguito troppo la politica, alla fine non me ne sono mai fregato troppo, ma questa volta era una cosa importante.
Si poteva effettivamente fare la differenza.
Ho passato gli ultimi giorni capendo cosa votare, parlando con indecisi, cercando di far capire a chi non voleva votare cosa sarebbe cambiato se lo avesse fatto.
All'uscita dal seggio mi sono sentito importante, forse no, forse è troppo, ma almeno mi sono sentito partecipe.
Ci credevo, scontrandomi con i miei amici che mi dicevano illuso, ma ci credevo per chi, come me, aveva cambiato il voto all'ultimo per fortificare un voto per qualcosa...

... sono le 21:12, le schede scrutinate non sono ancora tutte, ma stà succedendo quello che sapete...

... io sono qui con delle birre, forse le ultime e stò male... quasi piango prima al telefono parlando della cosa...

lunedì 7 aprile 2008

Anno sabbatico...

Dopo che la ditta dove lavoravo, la Capgemini, mi ha detto che non aveva più bisogno di ciò che facevo, pur mantenendo i miei colleghi che facevano la stessa cosa, ho interrotto il mio lavoro convenzionale e ho cominciato a vivere di disoccupazione e del capitale che la ditta di cui sopra mi ha fornito per andarmene. Ho vissuto e mi sono addentrato nel fumetto, ma all'ingresso mi sono trovato un pò fuori luogo. Poi sono partito per l'America.

Ed ora?

Ora mi trovo spaesato nel mondo del fumetto, più che altro, spero per ora, non ho altro da dire rispetto a quello che ho portato avanti. Sono sicuro che è una pausa e che presto io, e le persone con le quali ho condiviso l'esperienza, ripartiremo in quarta e spaccheremo, ma per ora sono qui e forse, nel mio piccolo, mi basta.

Abbaci.